Il Commodore 64

Questo spot riassume il pensiero della maggior parte degli early adopter di home computer negli anni ottanta… o quantomeno riassume la scusa per eccellenza usata per convincere i genitori: ma col commodore/spectrum posso anche studiarci. Ricordo gli esercizi per far spostare lo sprite a mongolfiera da un lato all’altro dello schermo. Ricordo le prime riviste che contenevano lunghissimi listati da … Continua a leggere

Gli schiacciapensieri, i videogiochi portatili degli anni ottanta

Clicca l’immagine per giocare a Octopus Prima del game boy, prima del game gear e della psp e del nintendo ds, i videogiochi portatili nella lista dei desideri di ogni ragazzino degli anni ottanta erano i Game&Watch della Nintendo. Più noti in Italia col nome di Schiacciapensieri (che però erano distribuiti da Polistil), i Game&Watch erano videogiochi LCD poco più … Continua a leggere

Le icone degli anni 80 in video

Sulle note di Enolagay degli OMD (Orchestral Manouvers in the Dark) e di altri successi del tempo, ecco che scorrono a video tutti i miti degli anni ottanta. Il video è francese, quindi magari certe icone potranno non dirci nulla. Ma vi sfido a rimanere impassibili davanti a questo viaggio nei ricordi 😀   Années 80 Un grazie di cuore a … Continua a leggere

Benvenuto Professor Falken, vuole fare una partita?

>Greetings professor Falken, shall we play a game?   Nei primi anni ottanta la guerra fredda era in ricordo non ancora sedimentato del tutto e il crollo del muro di berlino, l’ascesa di Gorbacev e del suo rinnovamento sembravano pura utopia.Certo, ci eravamo un pelo evoluti dal duck and cover ma film come The Day After e Wargames ci tenevano … Continua a leggere

Impossible Mission per Commodore 64

Impossible mission Credo che gran parte delle mie insufficienze a scuola sia stato causato da interminabili partite a Impossible Mission e a BeamRider su Commodore 64. Indimenticabile la frase iniziale (che all’ennesima partita ricominciata però cominciava a dare sui nervi): Another visitor. Stay a while… Stay foreeeeever! La particolarità era che questa frase era pronunciata da una voce sintetizzata… un miracolo … Continua a leggere